Cavolfiori gratinati al gorgonzola

Cavolfiori gratinati al gorgonzola

cavolfiori gratinati col gorgonzola
I cavolfiori gratinati al forno con il gorgonzola sono un piatto di verdura saporito e sostanzioso.

Ottimo contorno ricco ed appetitoso, è apprezzato anche da chi di solito non gradisce molto mangiare le verdure, come i bambini, grazie al gusto sfizioso del gorgonzola e al parmigiano.

Cavolfiori gratinati al gorgonzola – Ingredienti per 6 persone:

1 cavolfiore grande, 2 cucchiai di aceto, 30 g di parmigiano grattugiato, 4 cucchiai di panna, 100 g di formaggio erborinato tipo il gorgonzola dolce, sale, pangrattato q.b.
Per la salsa besciamella: 70 g di burro, 50 g di farina, ½ litro di latte, 20 g di parmigiano grattugiato.

Preparazione dei cavolfiori gratinati al gorgonzola:

dividere il cavolfiore in cimette e lessarlo in acqua e aceto.
Poi quando è cotto al dente, scolarlo bene.
Intanto preparare la salsa besciamella con gli ingredienti riportati.
Per realizzare la besciamella leggere la spiegazione QUI
A fuoco spento, unire alla besciamella la panna, il gorgonzola a tocchetti ed 1 cucchiaio di parmigiano.
Amalgamare bene il tutto e salare all’occorrenza.
In una teglia un po’ alta, mettere un po’ di pangrattato, le cimette di cavolfiore e versarvi sopra la salsa.
Infine infornare a 180 C° in forno già caldo per 15/20 minuti finché la superficie dei cavolfiori diventa dorata e gratinata.

Quale vino abbinare ai cavolfiori gratinati col gorgonzola?

Il gorgonzola, a causa del suo sapore deciso, è difficile da abbinare al vino.

In questa ricetta abbiamo usato il gorgonzola dolce che predilige vini, rossi o bianchi, caratterizzati da una certa morbidezza e sapidità.

Fra i vini bianchi, vanno bene: il Pinot Bianco, l’Orvieto Classico, il Frascati Superiore e la Malvasia secca, il Gavi.

Fra i vini rosati: ok per il Chiaretto del Garda.

Tra i vini rossi consigliamo: Valtellina superiore, Sassella, Dolcetto, Barbera leggermente frizzante, Chianti Classico, Teroldego, Merlot del Triveneto e Sangiovese di Romagna.

Lascia un commento

Chiudi il menu