“NON ERO MOLTO LUCIDA PERCHÉ MI AVEVANO DATO BIRRE E SPINELLI, ALTRIMENTI NON AVREI MAI ACCETTATO DI FARMI FARE DEL MALE”, IL RACCONTO DI UNA DELLE VITTIME DELLA BANDA SPACCAOSSA DI PALERMO CHE ROMPEVA GAMBE E BRACCIA PER TRUFFARE LE ASSICURAZIONI – “SONO STATA CONDOTTA ALL'INTERNO DI UN APPARTAMENTO E…”

“NON ERO MOLTO LUCIDA PERCHÉ MI AVEVANO DATO BIRRE E SPINELLI, ALTRIMENTI NON AVREI MAI ACCETTATO DI FARMI FARE DEL MALE”, IL RACCONTO DI UNA DELLE VITTIME DELLA BANDA SPACCAOSSA DI PALERMO CHE ROMPEVA GAMBE E BRACCIA PER TRUFFARE LE ASSICURAZIONI – “SONO STATA CONDOTTA ALL'INTERNO DI UN APPARTAMENTO E…”
Source: DagospiaPublished on 2019-04-16
Chiudi il menu