TRIPOLI E TRIBOLI – CONTE MANDA IN LIBIA IL VICEDIRETTORE DELL’AISE PER CONVINCERE IL GOVERNO AD ACCETTARE IL CESSATE IL FUOCO – MA LA MISSIONE DI PACE, NON CONFERMATA UFFICIALMENTE DALL’ITALIA, NON SEMBRA AVER FUNZIONATO: POCHE ORE DOPO L’UOMO FORTE DELLA CIRENAICA HA LANCIATO UNA DECINA DI RAZZI CONTRO DUE QUARTIERI POPOLARI – LA POSIZIONE DELL’ITALIA È CHE LA GUERRA CIVILE DEBBA ESSERE FERMATA SUBITO, NON C’È TEMPO PER “PUNIRE HAFTAR”

TRIPOLI E TRIBOLI – CONTE MANDA IN LIBIA IL VICEDIRETTORE DELL’AISE PER CONVINCERE IL GOVERNO AD ACCETTARE IL CESSATE IL FUOCO – MA LA MISSIONE DI PACE, NON CONFERMATA UFFICIALMENTE DALL’ITALIA, NON SEMBRA AVER FUNZIONATO: POCHE ORE DOPO L’UOMO FORTE DELLA CIRENAICA HA LANCIATO UNA DECINA DI RAZZI CONTRO DUE QUARTIERI POPOLARI – LA POSIZIONE DELL’ITALIA È CHE LA GUERRA CIVILE DEBBA ESSERE FERMATA SUBITO, NON C’È TEMPO PER “PUNIRE HAFTAR”
Source: DagospiaPublished on 2019-04-17
Chiudi il menu