Stinco di maiale con mele e crauti

Stinco di maiale con mele e crauti

Lo stinco di maiale con crauti e mele
stinco di maiale in padella

Dal Trentino-Alto Adige un secondo piatto di carne tradizionale: stinco di maiale stufato in padella con mele e crauti.

Ricco e sostanzioso, è ideale per le fredde giornate invernali e per il menù delle feste.

Ingredienti per 4 persone:

2 stinchi di maiale, 1 kg crauti, 4 cipolle, brodo di carne anche di dado q.b., 2 foglie alloro, 6 cucchiaini di cumino in grani, 3 mele tipo Grammy Smith , 12 bacche di ginepro, 25 cl vino bianco secco, sale e olio extravergine di oliva q.b.

Preparazione:

lavare i crauti, tagliarli a listarelle non piccole e sbollentarli per 5 minuti; poi sgocciolarli molto bene.

Pelare le cipolle e tritarle grossolanamente.

In una casseruola scaldare 6 cucchiai di olio e far dorare lo stinco di maiale con metà di cipolle.

Bagnare con il brodo ed aggiungere l’alloro e il cumino.

Portare ad ebollizione, coprire e lasciar cuocere per circa 2 ore a fuoco moderato.

Prima del termine di cottura sbucciare le mele e tagliarle a spicchi.

Farle saltare in padella, a fuoco dolce, con l’olio rimasto e l’altra metà di cipolle mescolando spesso.

Unire i crauti e le bacche di ginepro; bagnare con il vino e lasciarlo evaporare. Portare a cottura con coperchio.

Quando lo stinco di maiale sarà cotto, trasferirlo nella padella con le mele e far insaporire.

Se necessario continuare la cottura a fuoco dolce con poca acqua e vino.

Lascia un commento

Chiudi il menu