Stracotto di vitello alla palermitana

Stracotto di vitello alla palermitana

Stracotto di vitello alla palermitana

Lo stracotto di vitello è un ricco secondo piatto tipico della tradizione culinaria della Sicilia, da gustare ben caldo col suo sughetto saporito.

Una ricetta della tradizione domenicale delle famiglie siciliane ottima per un menù delle feste a base di carne.

Stracotto di vitello alla palermitana-  Ingredienti per 4 persone:

1 kg di carne di vitello, 50 g di lardo, 1 spicchio di aglio, 3 cipolle, 1 costola di sedano, 1  carota, un mazzetto di erbe aromatiche composto da un pò di rosmarino, salvia e 2-3 foglie di alloro legati insieme, 1 bicchiere colmo di vino rosso corposo, 30 g di burro 3 cucchiai di  olio extravergine di oliva, sale.

 

Preparazione dello stracotto di vitello alla siciliana:

cospargete il pezzo di carne con pezzetti di lardo e di cipolla.
Quindi salate, legatelo con spago da cucina e rosolatelo in un tegame con burro e olio.
Dopo averlo rosolato da tutte le parti, unite il vino, lasciate insaporire e coprite a filo con acqua calda.
Poi aggiungete le cipolle rimaste, il sedano, la carota e l’aglio, tutti tritati finemente, ed il mazzetto di erbe aromatiche.
Coprite il tegame e fate cuocere a fuoco lento per 2 ore e 30 minuti, finché il liquido sarà assorbito.
A cottura ultimata tagliate la carne dello stracotto di vitello a fettine oppure a pezzetti e tenetela in caldo.
Poi passate al setaccio il sugo di cottura, senza il mazzetto di erbe, e rimettetelo nel tegame sul fuoco per qualche minuto fino ad  ottenere un sughetto ben amalgamato.
Infine versatelo sulla carne di vitello.
Servite lo stracotto di vitello alla palermitana accompagnato da verdure bollite o da insalata fresca di stagione.

Lascia un commento

Chiudi il menu